Cessioni di Fabbricato

Comunicazioni obbligatorie di cessione di fabbricato
(art.12 D.L. 21.3.1978 n.59 convertito in legge 18.5.1978 n.191)

"Chiunque cede la proprietà o il godimento o a qualunque altro titolo consente, per un tempo superiore a un mese, l'uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso ha l'obbligo di comunicare all'Autorità locale di Pubblica Sicurezza, entro quarantotto ore dalla consegna dell'immobile, la sua esatta ubicazione, nonché le generalità dell'acquirente, del conduttore o della persona che assume la disponibilità del bene e gli estremi del documento di identità o di riconoscimento, che deve essere richiesto all'interessato".

Il Decreto Legge n.79 del 20.06.2012 (art.2), convertito dalla legge n.131 del 07.08.2012, introduce importanti novità in materia di comunicazione di cessione fabbricato, proseguendo l'opera di semplificazione già intrapresa con il Decreto Legislativo 23/2001:
Il Decreto Legge 79/2012 dispone infatti (art.2 comma 1 che "la registrazione dei contratti  di locazione e dei contratti di comodato di fabbricato o di porzioni di esso, soggetti all'obbligo di registrazione in termine fisso, ai sensi del Testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n.131, assorbe l'obbligo di comunicazione di cui all'articolo 12 del Decreto Legge 21 marzo 1978, n.59, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 maggio 1978, n.191".

  • Non sarà più necessario, in altre parole, effettuare la comunicazione di cessione fabbricato, perché tale adempimento sarà assorbito dalla registrazione del contratto, sia esso ad uso abitativo o diverso, senza distinguere tra conduttore persona fisica e conduttore persona giuridica. La previsione estende quindi i casi contemplati dal Decreto Legislativo 23/2011, che pertanto viene espressamente abrogato nella specifica parte che disponeva a tal riguardo (art.3 comma 3, primo periodo).

L'onere di comunicare la cessione di fabbricato permane con riferimento a due ipotesi:

  1. (art.2 comma 3) - Nel caso in cui venga concesso il godimento del fabbricato o di porzione di esso sulla base di un contratto, anche verbale, non soggetto a registrazione in termine fisso. Per i contratti di locazione di durata fino a 30 giorni l'obbligo di comunicazione è escluso per espressa previsione del Decreto Legge 59/1978.
  2. (art.2 comma 4) - Nei casi di comunicazione all'autorità di Pubblica Sicurezza, di cui all'articolo 7 del Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero di cui al Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n.286, per effetto del quale "chiunque,a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di Pubblica Sicurezza.
    La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta".
    (In sostanza se il conduttore è straniero o apolide permane l'obbligo della comunicazione alla Questura).

L'autorità di Pubblica Sicurezza è il Sindaco.
Le comunicazioni in questione possono essere effettuate anche a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Ai fini dell'osservanza dei termini vale la data della ricevuta postale.

Nel caso di violazione delle disposizioni indicate, si applica la sanzione amministrativa del
pagamento come previsto dalla legge.

A chi rivolgersi:

Servizio Segreteria Amministrativa del Comune, con orario di apertura al pubblico:
- dal lunedì al venerdì: mattina h. 10,00 - 13,00
- lunedì e mercoledì: pomeriggio h.15,30 - 17,30

Contatti. Tel. 0766 - 9390261 - Fax 0766-9390243
E-mail: rosabartolozzi@comuneditolfa.it


Per conoscere tutte le informazioni riguardanti la locazione di un immobile, consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate, alla Sezione Cosa devi fare / Registrare / Contratto di locazione - oppure clicca direttamente sul seguente link: http://www.agenziaentrate.gov.it/